Protesi Provvisoria – Soluzione ideale per non rimanere senza denti

Dentiera provvisorie in manoDopo l’inserimento degli impianti dentali viene il periodo di osteointegrazione, periodo che varia tra 3 e 6 mesi (in dipendenza su quale mascella sono mesi gli impianti). La domanda più frequente che i pazienti si metono sull’implantologia è:
“Come faccio rimanere senza denti durante il periodo di osteointegrazione. È possibile risolvere questo problema in qualche modo?” Si, è possibile. La risposta è la protesi provvisoria. 

La protesi provvisoria è utilizzata nei casi in cui bisogna ridare al paziente l’estetica e la possibilità di masticare in tempo più breve possibile finchè è in attesa delle realizzazioni definitive.

Come protesi provvisoria puo servire qualsiasi tipo di protesi rimovibile, pero essendo messa per un periodo determinato di solito si scelgono le varianti meno costose. Guardi i prezzi per protesi provvisorie

I tipi di protesi provvisorie:

Dentiere provvisorie mascella superiore ed inferiore

Protesi provvisoria totale (detta anche la dentiera provvisoria)- questi tipi di protesi si utilizzano di solito quando il paziente è completamente edentulo.

Tanta gente in età utilizza le protesi provvisorie totali come protesi permanenti.
protesi provvisoria parzialeProtesi provvisoria parziale – queste protesi si mettono quando manca uno o più denti.

Di che materiale è confezionata la protesi provvisoria?

I denti della protesi provvisoria sono fatti in resina acrilica molto simile ai denti naturali.

Il supporto della protesi provvisoria si fa in materiale sintetico di colore rosa o trasparente per dare un aspetto estetico.

In dipendenza del materiale da qual è fatto il supporto, distinguiamo:

  1. Protesi provvisorie dure – il supporto di questi tipi di protesi si fa in resina dura. È un tipo di protesi mobile più vecchia che prima si utilizzava come protesi permanente. Se la persona è edentula si consiglia questo tipo di protesi provvisoria.
  2. Protesi provvisoria flessibileProtesi provvisorie flessibile– in questo caso come materiale per il supporto è utilizzato il nylon termoplastico.
    Questo tipo di materiale è molto più leggero, molto confortevole, resistente e flessibile, ha il colore rosa, semitrasparente, che ridà il colore naturale della gengiva. Le protesi provvisorie flessibili non richiedono aggiustamenti ma, sono consigliate solo alle persone che ancora hanno i denti naturali per poter essere agganciate.

Come prendersi cura della protesi provvisoria

  • Le protesi provvisorie devono essere tolte e spazzolate ogni giorno dopo ogni pasta, per eliminare i residui del cibo;
  • Si deve evitare di lavare la protesi provvisoria con acqua troppo calda perchè potrebbe deformarla;
  • Non è consigliato di mangiare cibi duri o troppo caldi, non masticare i cibi appiccicosi;
  • La protesi provvisoria non deve essere asciutta quando la mettete in bocca;
  • Nei primi giorni, è meglio di mettere la protesi provvisoria guardando nello specchio.

Nel periodo delle prime settimane le protesi provvisorie sono un po’ scomode. Per abituarsi più facilmente alla nuova situazione, nei primi giorni eviti di togliere la dentiera anche durante la notte.

La protesi provvisoria ha un’importanza fondamentale per l’estetica e per una terapia protesica qualitative, anche se non ha una buona resistenza e durata nel tempo.